Solitudine di Natale, morte dei padri separati

Ci sono morti silenziose che distruggono solo il cuore di chi vive questo dramma di solitudine.

Non voglio essere politicamente corretta, francamente oggi me ne infischio.

Dopo anni di costante osservazione nel mondo dell’associazionismo separativo, storie ascoltate, migliaia di atti letti, abbiamo evidenziato un elenco di soggetti coinvolti, con in capo una qualsiasi responsabilità, in questo circolo vizioso

Genitori vigliacchi e vendicativi
Avvocati senza professionalità e senza scrupoli
Giudici indegni
Servizi sociali parziali e indottrinati all’inquantomammismo
Assessori ai Servizi Sociali “disattenti”
Un popolino ignorante e gretto….

…In questo panorama troppi padri si tolgono la vita….

No, ma “loro” pensano ai femminicidi… quelli sì salgono alla ribalta.
Non si vuole mettere in contrapposizione un episodio piuttosto che un altro, si chiede pari dignità almeno nella morte.
Anche questo è un omicidio, ancorché questo PADRE si è suicidato.

È ora di dire BASTA A TUTTO QUESTO.

Questo episodio è solo l’ultimo in ordine cronologico, molti altri prima di lui durante il periodo natalizio non hanno retto alla solitudine.

“Perdonatemi”

“Perdonatemi”, l’ultimo straziante messaggio prima della morte: addio al papà di Quartu