Rai3 – un brutto esempio di televisione

Rai3, vi ricordate la trasmissione la tv delle ragazze, ne parlavo quidove si affermava che “tutti gli uomini sono dei pezzi di m….”? Indegna.

E’ il turno della trasmissione “alla lavagna”, sempre sulla stessa rete, viene invitata Luxuria a rispondere alle domande dei bambini. Nonostante i timori, la trasmissione è centrata al contrasto al bullismo.

Su questa trasmissione viene presentata un’interrogazione a cui la dirigenza risponde così 48-304 Tiramani ed altri (risposta)

Ieri sera sempre su Rai3 va in onda “Presa Diretta” “Dio Patria Famiglia” una trasmissione sbilanciata, montata mescolando violenza e diritto alla bigenitorialità facendone un gran minestrone, il tentativo è quasi certamente quello di combattere il DDL 735 presentato da Lega e Movimento 5 Stelle sull’affido condiviso e il mantenimento diretto.

Si legge nella risposta all’interrogazione inserita precedentemente “…Raitre assolve ad un compito che si ispira fortemente all’art.3 della Carta Costituzionale che indica con chiarezza l’ispirazione di fondo del progetto di coesione democratica del nostro Paese e della nostra società laddove si dice: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.

Ma anche tra i principi generali elencati dal Contratto di servizio 2018-2022, che all’art. 2 punto b) impegna Rai a: “veicolare informazioni volte a formare una cultura della legalità, del rispetto della diversità di genere e di orientamento sessuale. nonché di promozione della famiglia, delle pari opportunità, del rispetto della persona, della convivenza civile, del contrasto ad ogni forma di violenza

Una contraddizione con la trasmissione di ieri sera.

Rai3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.